FIRETTO SINDACO DI AGRIGENTO: SUBITO AL LAVORO

elezione lillo firetto 2 - copia

Lillo Firetto non aspetta la fine dello scrutinio.

I  risultati che continuano ad arrivare lo danno ormai sindaco di Agrigento. Ha vinto con  il 56,38% e precede nell’ordine Silvio Alessi con il 18,o9%, Giuseppe Dalli Cardillo al 10,99%, Marco Marcolin al 5,32%, quindi Giuseppe Arnone al 3,9%, Giuseppe Di Rosa al  2,84% e Andrea Cirino al 2,48%.

 

Firetto ha atteso i risultati in famiglia dove ha preparato la prima dichiarazione da sindaco. Per scaramanzia non ci aveva messo mano prima. Quando però lo hanno chiamato per dirgli che ormai era fatta ha deciso di diramare le sue prime dichiarazioni da primo cittadino.

“Siamo riusciti a sovvertire quella naturale tendenza agrigentina, storicamente pessimista, secondo cui ad Agrigento nulla possa cambiare. Ha vinto invece il progetto civico di persone capaci che hanno voglia di fare, che hanno idee e soluzioni,  e che lavoreranno anche per quella fetta importante di astensionisti, che non hanno avuto fiducia: siamo convinti che anche gli scontenti cominceranno a ri-amare Agrigento, come merita. Con l’aiuto dei cittadini cominceremo da subito ad operare per ripristinare l’ordinario in città, in termini di pulizia, decoro urbano, manutenzione”.

 ” Ci concentreremo subito – aggiunge –  sulla località balneare di San Leone, per la mobilità, l’ordine e la pulizia. Ci metteremo immediatamente al lavoro per costruire i presupposti di programma per i nostri obiettivi a medio e lungo termine. Abbiamo cominciato a realizzare una rivoluzione che è anche culturale e che cammina sulle gambe di persone cariche di volontà e di ottimismo, che sapranno contagiare di quest’aria nuova che tira ad Agrigento, tutte le persone per bene.  A prescindere dal risultato delle liste, il nostro progetto va avanti con il sostegno dell’intera straordinaria squadra che finora mi ha sostenuto.  Ringraziamo anche quelle componenti politiche che hanno voluto appoggiare il nostro programma e che hanno rispettato questa grande volontà di cambiare le regole anche nella campagna elettorale”.

Nella  foto Lillo Firetto subito dopo l’elezione a sindaco di Porto Empedocle