FIRETTO: HO UN’IDEA, NIENTE PIU’ AUTOBUS IN VIA ATENEA

 autobusIl sindaco Lillo Firetto presenta la giunta e annuncia subito delle novità.

In primo luogo sul fronte della “mobilità urbana”, anche perchè  – con le casse mezze vuote –  è forse l’unico settore dove  si possono prendere decisioni senza spendere un centesimo.

 

Ci saranno scelte impopolari, alle quali aveva accennato Firetto in campagna elettorale?  E’ probabile. Ma di che cosa si tratta? Sono previste più strisce blu? Arriveranno sensi unici, nuovi divieti?  Gli agrigentini, insomma, devono preoccuparsi?

Firetto non si sbilancia e presentando la giunta annuncia al momento solo una probabilissima  novità:  vietare  agli  autobus di transitare per la via Atenea.

Per il resto Firetto aspetta che gli venga consegnato  il piano urbano di mobilità che ha già commissionato ad una società esperta del settore.  Sapendo,  comunque, che deve evitare di iniziare con il piede sbagliato.   Sì perchè il  rischio  è che a volte si cambia per il solo piacere di cambiare e di intervenire là dove non c’è assolutamente  bisogno di mettere mano.

Lillo Firetto proprio oggi a  Palermo ha incontrato il gruppo di progettisti del “Piano”  per un confronto – spiega – sulle soluzioni individuate e per valutare l’apporto di eventuali correttivi in corso d’opera, prima della presentazione dell’importante strumento, regolamentare e obbligatorio, al Consiglio comunale.

Il sindaco – informa una nota –  ha apprezzato le scelte progettuali sulla mobilità sostenibile che guardano al futuro della città e al superamento delle attuali esigenze di pianificazione della gestione del traffico veicolare.

Con l’obiettivo di giungere all’approvazione del piano e renderlo al più presto operativo, Firetto ha stabilito di aprire a breve un dibattito che colga i contributi di stakeholder e parti sociali della città, in modo che le soluzioni non siano calate dall’alto, ma rispondano alle reali esigenze rappresentate da chi vive il disagio della mobilità urbana, come cittadino e come operatore commerciale e del turismo.

Il sindaco ha chiesto poi che contestualmente si appronti un generale ammodernamento del trasporto pubblico locale che colga le soluzioni del Pum e ne realizzi sin d’ora una valida connessione, rendendo più efficiente il servizio.