REFERENDUM, DA AGRIGENTO UNA VALANGA DI “NO” CONTRO RENZI

renzi-10-e1480945826459-600x398Il “NO” stravince anche ad Agrigento e con una percentuale altissima. Nel capoluogo i “No” a Renzi ed alla sua squadra di governo, con in testa la ministra per la riforme Maria Elena Boschi hanno, raggiunto il 74,91%.
Il dato provinciale è leggermente più basso, con i “NO” che hanno toccato il 70,3%. Il “NO” ha prevalso in tutti i comuni.
renzi (10)Il tutto con una affluenza alle urne – il 52,81%. – di gran lunga inferiore rispetto al dato nazionale.
Gli agrigentini, nonostante le passarelle che hanno visto anche l’ormai ex premier Renzi accanto ad Angelino Alfano fare tappa ad Agrigento, hanno bocciato la riforma.
Una legge che stravolgeva la Costituzione approvata come – tante altre – a colpi di di fiducia e con maggioranza raccogliticcia con tanti transfughi, quando invece andava cercato un accordo ed una intesa largamente condivisa.

LE PERCENTUALI DEL “NO” COMUNE PER COMUNE
Alessandria Della Rocca, 71,21%; Aragona, 64,10%; Bivona 64,76%; Burgio, 66.99%; Calamonaci, 55,9%; Caltabellotta, 61,91%; Camastra, 72,81%; Cammarata, 65,75%; Campobello di Licata, 66,38%; Canicattì (69,36%) Casteltermini, 66,85%; Castrofilippo, 57,43%; Cattolica Eraclea, 60,51%; Cianciana, 65,82%; Comitini, 70,12%; Favara, 74,10%; Grotte, 65,07%; Joppolo Giancaxio, 67,88%; Lampedusa e Linosa, 78,42%; Lucca Sicula, 56,46%; Menfi, 73%; Montallegro, 62,41%; Montevago, 68,19%; Naro, 64,61%; Palma di Montechiaro, 77,48%;Porto Empedocle 78,6%. Racalmuto 69,87%; Raffadali, 63,68%; Ravanusa, 65,49%; Realmonte, 75,82%; Ribera, 67,85%; Sambuca di Sicilia, 54,81%; San Biagio Platani, 55,63%; San Giovanni Gemini, 65,92%; Sant’Angelo Muxaro, 63,68%; Santa Elisabetta, 64,85%; Santa Margherita Belice, 68,31%; Santo Stefano Quisquina, 61,06%; Sciacca (69,31%), Siculiana, 73,05 e Villafranca Sicula, 62,35%.